Sai cosa mangi?

«Cosa si mangia stasera?»
È la domanda più comune in ogni casa. Ecco, pensiamo per un attimo al vero senso di questa domanda: sappiamo davvero cosa mangiamo? Conosciamo veramente il cibo che portiamo ogni giorno in tavola? Da dove viene, come è coltivato, trasformato, e cosa contiene?

In questo articolo abbiamo cercato di fare la nostra parte, nella convinzione che un sapere diffuso contribuisca a un’alimentazione consapevole e più sana. Ne è venuto fuori un piccolo compendio per saperne un po’ di più su ingredienti, valori nutrizionali e termini con i quali dovremmo familiarizzare, quali acidi grassi essenziali, fibre solubili e insolubili, alimenti iperproteici, antiossidanti, indice glicemico. Per districarsi tra gli scaffali e scegliere i prodotti adatti alle proprie esigenze, con uno sguardo a quello che l’etichetta dice e a quello che non dice. Sì, perché imparare a leggere l’etichetta di un prodotto è il primo passo verso una spesa consapevole, ma da solo non può bastare.

C’è bisogno di una vera e propria crescita culturale in tema di consapevolezza alimentare, per imparare a leggere tra le righe, per andare oltre le apparenze: la capacità di fare affidamento sulle proprie conoscenze e sulla propria coscienza, senza correre dietro a mode alimentari, pubblicità o testimonial. Perché poter scegliere il giusto prodotto è una libertà della quale non ci possiamo privare.

Ingredienti

Partiamo dagli ingredienti. La normativa vuole che siano elencati in ordine decrescente, questo significa che il primo ingredienti sarà quello presente in percentuale maggiore nel prodotto. Nel caso di ingrediente caratterizzante viene esplicitata la percentuale. Gli eventuali allergeni devono essere ben evidenziati,  per esempio in grassetto, o sottolineati.

Tag informativi

Per fare maggiore chiarezza sui prodotti, nelle etichette Sapore di Sole sono presenti dei «tag» informativi, utili per orientarti e aiutarti a fare la giusta scelta.

Certificazioni

Offrono garanzie sull’origine delle materie prime, sulla composizione degli ingredienti e sulla loro lavorazione.

Valori nutrizionali

I valori nutrizionali devono essere presenti in etichetta, in base al Regolamento UE 1169/11 in vigore dal dicembre 2016. La normativa prevede che vengano esplicitati, per 100g di prodotto, i valori di energia, grassi, grassi saturi, carboidrati, zuccheri, proteine e sale.


ENERGIA

Rappresenta il potere calorico dell’alimento, espresso sia in chilocalorie (unità di misura più diffusa) che in chilojoule (unità di misura standard internazionale).
Ci indica il valore energetico dell’alimento, ovvero quanto calorie (x 100g) apporta al nostro organismo.

Si calcola con questa  formula:
4x(g di proteine+g di carboidrati)+9x(g di grassi)


GRASSI

• Forniscono all’organismo 9 kcal per grammo
• Assunzione raccomandata: 20-25% del totale delle calorie assunte
• Funzioni: energetica e di regolazione ormonale
Nella tabella si indicano anche i grassi saturi. È consigliato diminuire l’assunzione di grassi saturi in favore di grassi mono e polinsaturi.

Non seguire diete fai da te che eliminano del tutto i grassi. I grassi sono importanti, in particolare gli acidi grassi essenziali Omega3 e Omega 6 che l’organismo non può sintetizzare e che quindi vanno assunti attraverso l’alimentazione. È invece bene evitare i grassi trans sintetici, grassi idrogenati creati in laboratorio con effetti deleteri per l’organismo. Non essendo grassi saturi, non è semplice individuarli. Come riconoscerli? Elimina tutti i prodotti che hanno la parola “idrogenati” tra gli ingredienti.


CARBOIDRATI

• Forniscono all’organismo 4 kcal per grammo
• Assunzione raccomandata: 55-60% del totale delle calorie assunte.
• Funzioni: energetica e protettiva.
Nella tabella si indica anche la percentuale di zuccheri, carboidrati semplici a rapida assimilaizone.

Dei carboidrati, come delle altre voci, si parla in termini quantitativi e non qualitativi. I valori nutrizionali ci diranno la percentuale di carboidrati presenti nell’alimento ma non da dove questi carboidrati provengono. Se da un grano moderno modificato per aumentarne la resa oppure da un grano antico autoctono, povero di glutine e altamente digeribile. Né ci diranno se è stato macinato a pietra, integro, mantenendo intatte le proprietà nutritive tra cui il prezioso germe di grano. Ecco che di nuovo ci vengono in aiuto i «tag», che ci danno informazioni importanti per fare la nostra scelta.


FIBRE

Di natura vegetale, sono costituite dai residui di cellule resistenti agli enzimi digestivi.
• Funzioni: depuranti, chelanti, protettive


PROTEINE

•  Forniscono all’organismo 4 kcal per grammo
• Assunzione raccomandata: 15-20% del totale delle calorie assunte.
• Funzioni: strutturale (rinnovamento dei tessuti, in particolare dei muscoli) ed energetica.


SALE

È dato dalla formula: g di sodio x 2,5.
Si è scelto di usare il termine «sale» al posto del più appropriato «sodio» per aiutare il consumatore nella comprensione dell’informazione.

 

Da questa tabella viene fuori una fotografia che ci dà un’idea del prodotto che ci troviamo davanti. Se poi vogliamo veramente conoscere quel prodotto, beh, una fotografia non può bastare. Bisogna andare più a fondo, ed è quello che faremo…

Se vuoi saperne di più su:

Cerca la versione cartacea di Informasole, richiedila al tuo negoziante o supermercato di fiducia.
Sfoglia la versione online.