Autunno ed inverno,
amici della salute

L’estate è appena terminata e i primi cambi di temperatura ci fanno pensare a come dovremmo prepararci a temperature ben più rigide che tra qualche settimana affronteremo. Per chi desidera rinforzare le difese ecco alcuni rimedi naturali per la prevenzione di influenza, raffreddore, mal di gola e tosse. Qualora poi dovessero insorgere malattie e patologie, sarà necessario un intervento del medico e/o altri specialisti.

Potete cominciare con delle ottime tisane, la più semplice è la tisana di zenzero, potente antivirale ed antinfiammatorio, utile ai primi disturbi da raffreddamento. Si prepara grattugiando un pezzetto di radice fresca in acqua fredda, si porta ad ebollizione per 10 minuti e si lascia raffreddare. Per rendere la tisana più «sfiziosa» con aroma e gusto orientale, potete aggiungere un bastoncino di cannella, qualche chiodo di garofano, un seme di cardamomo (molto utile per la digestione), un cucchiaino di melassa nera e, una volta intiepidita, una spruzzatina di succo di limone per esaltarne le proprietà.

Un altro rimedio naturale è la tisana di limone, zenzero e rosmarino. Si prepara tagliando a fette grosse il limone e lo zenzero e aggiungendo all’acqua leggermente salata (potete usare un cucchiaino da caffè di sale rosa dell’Himalaya o di sale integrale iodato, sali ricchi di microelementi che, uniti al cloruro di sodio, li rendono perfetti per chi vuol stare in salute), qualche ramoscello di rosmarino. Il procedimento è molto semplice, basta mettere a bollire i tre ingredienti per non più di 10 minuti in un pentolino di acqua e consumare la tisana preferibilmente tiepida. Altre tisane, già pronte in commercio, dalle ottime proprietà decongestionanti ed antinfiammatorie, sono: rooibos, tulsi, carcadè, afriboos. Consiglio di assumerle tiepide, per evitare l’irritazione delle cellule epiteliali del cavo orale, la mattina appena svegli e la sera prima di coricarsi, e al naturale, preferibilmente senza zuccheri raffinati ma con dolcificanti naturali quali sciroppo d’acero, agave, melassa nera, zucchero dei fiori di cocco.

Alle tisane ma anche ai piatti di consumo quotidiano, consiglio l’aggiunta di erbe aromatiche e aromi come salvia, basilico, prezzemolo, maggiorana, timo, alloro, cumino, lavanda, menta, melissa, aneto, ecc. Gli aromi in generale facilitano la digestione, stimolando la secrezione di enzimi e l’attività di quelle ghiandole utili al sistema immunitario, in più hanno effetti che rientrano nell’ambito dell’aromaterapia.

Oltre ai rimedi «classici» ci sono rimedi più antichi e poco conosciuti come l’utilizzo di aglio, cipolla e peperoncino, piante ricche di principi attivi utilissimi nella prevenzione delle malattie da raffreddamento. La cipolla, il cui contenuto è disolfuro di allile e disolfuro di propile, svolge una funzione decongestionante ed espettorante, in particolare quella rossa. Bisogna bollirne una intera e usare l’acqua di cottura per fare gargarismi. Effetti del tutto simili a quelli della cipolla si trovano in porri, cipollotti, scalogni, lampascioni, cipolline selvatiche, erba cipollina.

L’aglio, il cui contenuto è il solfuro e l’ossido di allile, oli volatili, iodio, allicina e garalicina (antibiotici) e allistidine (attive contro gli stafilococchi), è un integratore prezioso in ogni regime alimentare. Utilissimo nella prevenzione di patologie virali, prevenzione da raffreddamento, scaccia i parassiti intestinali, la febbre e ripulisce i polmoni: è un antibiotico naturale utilissimo ed efficace.  Per i più temerari, consiglio l’assunzione a crudo la sera prima di coricarsi. Potete tritatene uno spicchio, emulsionarlo con un cucchiaino di olio di oliva o di olio di sesamo e stenderlo su una fetta di pane preferibilmente integrale di segale; in alternativa potete scioglierlo in una tazza di latte vegetale tiepido per massimizzarne l’effetto antivirale. Il peperoncino, infine, contiene vitamina C e capsicina, sostanze in grado di proteggere i bronchi, di effettuare un’azione analgesica locale, di stimolare la secrezione dei succhi gastrici e la produzione di muco protettivo in caso di raffreddore o sinusite. Potete consumarne un pezzettino a crudo, o in polvere. Consiglio questa ottima ricetta: ad una tazza di latte tiepido vegetale aggiungere mezzo cucchiaino di polvere di peperoncino ed un cucchiaino di cacao amaro (anche quest’ultimo forte alleato della salute).

L’arrivo della stagione fredda non deve essere una scusa per rinunciare ad una attività fisica quotidiana preferibilmente all’aperto: camminate a passo spedito, bicicletta ma anche nuoto, l’attività fisica è importante per il metabolismo e l’eliminazione delle tossine.

Riassumendo, il cibo deve essere considerato non solo un indispensabile alimento di cui poter godere di gusto, sapore, aroma e profumo ma anche un valido contributo a mantenerci in forma. Auguro a tutti un inverno in piena salute ed energia